martedì 11 novembre 2014

Le mie matite occhi Basic Beauty

Ciao a tutte voi! Oggi vi voglio parlare di un prodotto che mi ha davvero delusa, forse si tratta della mia prima vera e sonora bocciatura. Dovete sapere che io adoro le matite occhi colorate, non sono una di quelle ragazze che usa solo ed esclusivamente la matita nera, ma anzi, da quando (anni fa) ho iniziato a ampliare il mio “parco-matite”, devo ammettere che la nera l'ho messa un po' nel dimenticatoio. Qualche tempo fa, girellando oziosamente in uno dei centri commerciale della mia città, mi sono imbattuta nel negozio monomarca Basic Beauty che poi altro non è che una marca low cost commercializzata presso le profumerie Limoni. Una volta dentro mi sono sentita in dovere di provare almeno le matite occhi visto che, per colpo di c...ehm, volevo dire, per una congiunzione astrale assai propizia, le ho trovate a un solo euro l'una...

Bene, visto che costavano così poco, non mi sono manco resa conto di cosa stessi portando alla cassa perché ogni tanto mi faccio prendere dallo shopping ossessivo-compulsivo e quindi ne ho testate ben cinque!

Queste sono le matite incriminate, hanno un PAO di 36 mesi e un costo (a prezzo pieno) di 3,99 euro.


Vi lascio agli swatches (in questi giorni non fa che piovere, abbiate pazienza, la luce è quella che è.....), le matite sono nell'ordine in cui le descrivo qui sotto.
Luce naturale (poca)

e luce artificiale


Non vi parlo dell'inci perché non sono di certo matite valide (neanche) da quel punto di vista....

Una cosa non capisco di me, si va beh, prenderle a 1 euro...ma potevo almeno aspettare di averne testata qualcuna prima di riempirmi il cassetto??? Mannaggia a me...eh si, perché dovete sapere che queste matite sono pessime, non valgono neanche la cifra irrisoria che ho pagato per portarle a casa. Ve le recensisco una ad una:

  1. la NERA (Total Black) non ha un bel tratto come piace a me, nero e intenso, ma si tratta di un nerino sbiaditino che non sa di nulla
  2. la CHAMPAGNE (numero 15) sarebbe anche carina ma scrive poco e nulla sulla palpebra, a stento si vede
  3. la VERDE ERBA (numero 13) vedi sopra
  4. la VERDE SMERALDO (numero 11) è la meno peggio, ha un tratto visibile, un colore abbastanza intenso, ma non mi entusiasma nemmeno lei
  5. la peggiore, il vero flop: la VIOLETTA (numero 23), tremenda. Non so come descriverla, scrive poco e per quel poco, fa un effetto orribile di occhio malaticcio, eppure sembrava anche un violetto piuttosto freddo, ma che ne so, sulla palpebra tira fuori tutto il suo animo rossiccio e vi giuro che ci sarà almeno uno che vi chiederà se avete la congiuntivite...no, via, la odio.

Detto questo, è validissimo il detto “chi più spende meno spende” in effetti si può benissimo dire che io ho buttato 5 euro in queste inutili matite. Allo stesso prezzo, o di poco superiore, avrei potuto acquistarne altre di marche come Bottega Verde (vicino casa mia c'è un outlet e io le trovo spesso scontate) oppure Wjcon (ahimè ancora troppo poco diffusa sul territorio) che ho avuto modo di provare e verificare che sono davvero ottime. Ma ve ne parlerò in seguito...
Voi avete mai provato le matite Basic Beauty? Come vi siete trovate?? Fatemelo sapere nei commenti!

3 commenti:

mercurymakeup ha detto...

Ciao Sere! Ti ho nominata per un tag divertente, spero ti faccia piacere!! Ti lascio il link per vedere di cosa si tratta:
http://mercurymakeup.wordpress.com/2014/11/17/dreamy-is-the-new-selfie/

mercurymakeup ha detto...

Ah dimenticavo! ..la tua matita violetta mi ricorda un po' il pastello Pianeta!! ;-)

EccoSere ha detto...

Ciao Ele! Grazie per la nomination! XD la matita violetta che ho io credo sia più fredda e meno intensa di Pianeta... Sicuramente meno scrivente! :(