lunedì 16 dicembre 2013

I miei fondotinta High Coverage Neve Cosmetics




Categoria: fondotinta minerali
Marca: Neve Cosmetics
Nome prodotto: High Coverage
Quantità: 0,7 gr
Costo: 3,90 euro/cad. (minisize)


Quando, circa un anno fa, ho deciso di passare all'ecobio per quanto riguarda cosmetici e prodotti di makeup, ho preferito partire dal cambio di fondotinta per vedere se quello che leggevo via via nei vari blog era vero, cioè che i fondi minerali avevano il potere di rendere più bella la pelle (a patto che non ci fossero troppe imperfezioni da coprire) purificandola progressivamente.

A quel punto ho iniziato a fare le mie ricerche e mi sono imbattuta in una marca che propone prodotti made in Italy. Certo, rispetto alla classica puntatina in profumeria, questa scelta comportava rischi maggiori, infatti per i colori e la consistenza dei prodotti bisognava regolarsi “a occhio” ma ho voluto correre il rischio e, complici due mie amiche con le quali ho diviso le spese di spedizione, ho deciso di provare.


All'inizio ho acquistato due fondi in minisize, quelli che ritenevo fossero i più vicini al mio incarnato: il light warm e il medium neutral.




Dalla foto si dovrebbe poter leggere anche l'inci che è uguale per tutti i fondi, comunque ve lo riporto qui: Titanium Dioxide, Mica, Zinc Oxide, Iron Oxides.

Naturalmente quando mi sono arrivati, non avevo chiaro neanche come si facesse ad usarli ma dopo qualche giorno ci ho preso la mano e non mi hanno delusa!
Si tratta di fondi piuttosto coprenti per essere in polvere, infatti si chiamano HIGH COVERAGE non a caso. Prima di questi la Neve produceva dei fondi, sempre in polvere libera, dalla coprenza scarsa ma non mi interessavano affatto. Non ho molte imperfezioni da coprire, ma se mi trucco, voglio che l'effetto sia curato...

Quando ho iniziato ad applicarli, mi sono resa subito conto che il light warm era giusto come sottotono ma decisamente troppo chiaro, infatti si uniformava bene con il colore del collo ma non con quello del viso. Non so voi, ma io ho una differenza di colore tra collo e viso che ha dell'incredibile: il viso (ovviamente struccato) è assai più colorito, sarà che è più esposto ai raggi solari....non lo so, so solo che anche d'estate, quando la mia pelle assume un aspetto più ambrato, il collo rimane sempre bianchiccio......

Tornando ai fondi, il light warm si uniformava bene al colore del collo ma mi sbiancava davvero troppo il viso, allora ho provato il medium neutral che teoricamente mi sarebbe dovuto andare abbastanza bene essendo io una mora con la pelle abbastanza chiara, ma non avevo idea del colore del sottotono, nonostante avessi letto le descrizioni pubblicate sul sito. Appena l'ho applicato, ho visto che mi faceva il viso di un improbabile color rosa maialino e poi era troooooppo scuro! 

Ho aspettato di fare il secondo ordine per scoprire che il medium warm era praticamente perfetto!.......Si, ci sono!!!! Questo era decisamente il più adatto! Mi sono chiesta: e allora cosa ci faccio con gli altri due?? Bene, il bello del trucco minerale è che ti dà la possibilità di mixare le polveri a piacimento fino ad ottenere l'effetto desiderato ed è proprio quello che ho fatto: ho messo un po' di light warm nella jar del medium neutral così ho stemperato il sottotono rosa e contestualmente l'ho anche reso più chiaro e quindi più adatto a me. Naturalmente in tutto questo non mi è venuto in mente neanche per un istante di fare delle foto PRIMA dell'esperimento di mixaggio, così da farvi apprezzare i reali colori, ma allora non avevo idea che avrei aperto un blog....ma state tranquille, non avrete comunque alcun problema a trovare in rete milioni di recensioni - con relativi swatches - dei fondi Neve!

Vi faccio comunque vedere i colori che ho


da sinistra a destra: light warm, medium neutral "modificato", medium warm
Si nota bene che il light warm vira verso un giallino chiarissimo, il medium neutral, nonostante la modifica, rimane sempre un po' troppo rosato e il medium warm è più spiccatamente giallo, naturalmente bisogna considerare che qui non sono stati sfumati affatto perché altrimenti avrei rischiato di renderli irriconoscibili.....
 
In sostanza vi posso dire che io che ho una pelle mista, ma non sono propriamente una ragazzina, mi ci trovo benissimo, nella stagione calda, applicandoli direttamente sulla pelle del viso pre-trattata con una crema idratante. Con l'arrivo del freddo, preferisco utilizzarli per fare da cipria ai 
fondi Alverde che ho recensito qui. Ovviamente utilizzo l'uno o l'altro dei fondi Neve a seconda dell'effetto che voglio ottenere: per bilanciare il fondotinta liquido più chiaro utilizzo il medium neutral (mixato come descritto in precedenza), mentre col fondo più scuro (che è comunque giusto per il mio tono di pelle) utilizzo il medium warm. E il light warm? Lo uso a volte come correttore avendo cura di coprire il tutto col fondo del colore giusto, sennò...rimango a pallini!

Ah, dimenticavo: quando vi arriva il pacchetto coi prodotti, vi accorgerete che Neve ha cura di inserire anche delle cartoline illustrative che mi sono tornate utili, infatti da lì mi è venuta l'idea di utilizzare i fondi con un pennellino dalla punta piccola a lingua di gatto, precedentemente inumidito, per applicarli come correttori. Magari evito la zona del contorno occhi che inizia a essere un po' segnata...ma per eventuali brufoletti è meraviglioso! E dura tutto il giorno!!!!

Naturalmente per utilizzarli come fondotinta potrete adoperare un kabuki (sul sito Neve Cosmetics troverete un'ampia gamma di pennelli cruelty-free) che assicura una copertura media e un effetto molto naturale oppure un flatbuki che dona un'elevata copertura ma va sfumato bene sennò si rischia di rendere il trucco troppo evidente. Io, qualche tempo dopo, ho acquistato anche il Red 
Amplify sempre di Neve (vi farò un post appositamente sui miei pennelli) e devo dire che mi sono trovata bene anche con quello!

In conclusione, io consiglio questi fondi a chi ha una pelle mista/grassa (a patto che sotto mettiate comunque una crema idratante se non volete ottenere l'effetto opposto, ovvero di asciugare troppo la pelle che poi risponde con un'aumentata produzione di sebo) perché sono totalmente privi di oli e donano un notevole effetto mat ma li sconsiglio a chi ha una pelle secca perché tenderebbero a segnarvi troppo. Evitateli anche se temete un finish un tantino polveroso perché il rischio effettivamente c'è....

E voi? Avete mai provato questi prodotti o fondotinta analoghi di altri brand??? Fatemi sapere!

4 commenti:

Lucia Borsani ha detto...

Devo dire la verità, ho provato 2 fondi di neve ( uno high coverage e l altro no ) ma personalmente ho trovato una differenza minima......c è da dire però che il mio tipo di pelle presenta rossori e imperfezioni e ovviamente un fondo minerale non coprirebbe alla perfezione tutto...la nota positiva è che risultano leggeri e piacevoli, soprattutto in estate :-)

EccoSere ha detto...

ciao Lucia, non ho mai provato il fondo Neve pre-HC ma so dalle varie recensioni che era più leggero e meno coprente. Io con l'HC mi sono trovata bene, ma con il Flat pure meglio! E' ancor più piacevole e leggero (grazie al cielo, non ho bisogno di tanta coprenza) e io sto meditando di prendere il tan warm per l'estate! Leggi il mio post sul Flat se ti va...:)))

Lucia Borsani ha detto...

Ma avevo addocchiato quel post e l ho trovato interessante :) il flat l'ho acquistato ma purtroppo non sono ancora riuscita ad utilizzarlo...appena riuscirò farò sapere la mia ;-) comunque grazie per la tua capacità di attirare l attenzione :-) scrivi benissimo.
P.s. sabato scriverò qialcosa su jademinerals ;)

EccoSere ha detto...

Grazieeeee sei carinissima!!!!!!! aspetto con ansia il post sugli ombrettini jademinerals..:)